HomeGroupsTalkZeitgeist
Hide this

Results from Google Books

Click on a thumbnail to go to Google Books.

Blood Red Road (Dustlands, Book 1) by Moira…
Loading...

Blood Red Road (Dustlands, Book 1) (original 2011; edition 2012)

by Moira Young

MembersReviewsPopularityAverage ratingMentions
1,3651465,622 (3.97)148
Member:veg-chick
Title:Blood Red Road (Dustlands, Book 1)
Authors:Moira Young
Info:Margaret K. McElderry Books (2012), Edition: Reprint, Paperback, 480 pages
Collections:Your library
Rating:****
Tags:science fiction, dystopia, environment, families, survival, suspense, love, twins, adventure

Work details

Blood Red Road by Moira Young (2011)

Loading...

Sign up for LibraryThing to find out whether you'll like this book.

No current Talk conversations about this book.

» See also 148 mentions

English (145)  Indonesian (1)  All (146)
Showing 1-5 of 145 (next | show all)
Absolutely loved this once I got used to the way she writes. Saba is such a strong female character. She fights for everyone she loves and she stops at nothing to survive. If you liked Hunger Games or Maze Runner you'll love this. ( )
  Verkruissen | Jul 8, 2017 |
Dark Eden è il primo romanzo d’esordio della serie young adult Dustlands, frutto della brillante penna di Moira Young, scrittrice di origini canadesi.
Dark Eden, è un romanzo post-apocalittico ambientato in un futuro non ben precisato dove l’umanità ormai si limita a tentare di sopravvivere fra la devastazione di una civiltà industrializzata che sembra aver fallito su tutta linea e di cui, ormai, non ne restano che vaghi fallimentari reperti sparsi fra le dune del deserto. Gli uomini si sono arresi alla legge del più forte e vivere alla giornata sembra essere l’unico espediente per andare avanti.
La stessa Saba, assieme al fratello gemello Lugh e la sorellina Emmi – che mal sopporta e verso la quale prova solo una sorta di fastidiosa insofferenza -, sembrano quasi arresi alla stessa sorte fatta di fame e privazioni, nel loro piccolo appezzamento di terreno sulle rive di un lago essiccato da tempo. Il padre, ormai in preda al delirio per il dolore di aver perso l’amata moglie, si limita ad osservare il cielo mentre Lugh, apparentemente il più forte e intraprendente, pondera già da tempo di lasciare la terra dei suoi genitori per potersi avventurare verso un nuovo posto in grado, se non altro, di sfamare le sorelle.
Quello che Lugh non aveva considerato era che il suo desiderio di lasciare le rive del non-lago si sarebbe avverato, solo non nel modo a cui aveva pensato. Infatti verrà rapito, da alcuni uomini a cavallo, e trascinato via sotto lo sguardo atterrito della sorellina e le urla della gemella che, alla fine, sarà costretta a lasciarlo andare per soccorrere il padre morente.
Da questa situazione scaturiranno una serie di decisioni e azioni che porteranno Saba ad avventurarsi nel grande deserto che aveva sempre separato la sua famiglia dai rimasugli di civiltà delle grandi città, facendo assumere a quella “reclusione” tutto un nuovo significato da decifrare.
Il viaggio che compirà sarà epico, crudo, disperato e violento. Saba, con i suoi lunghi capelli mori ed il carattere ombroso ma deciso, si ritroverà a cambiare radicalmente in tutta la sua persona accorgendosi di non essere solo l’ombra del biondo e radioso Lugh. Conoscerà nuove persone, si farà dei nemici e troverà degli alleati preziosi su cui dovrà imparare a contare, nonostante lei sia abituata a doversela cavare sempre da sola. Lo stesso rapporto con Emmi, la sorellina, muterà, spingendole a riscoprirsi e a superare l’animosità che aveva sempre spinto Saba a mal sopportare la più piccola.
Nella loro vita entreranno numerose persone, come le Aquile Libere, Lady Pinch, il Signore della Gabbia, il Re e Jack, non dimentichiamoci del misterioso, affascinante e un po’ paraculo ma bellissimo Jack. Ah, ovviamente munito di occhi celestiali e sorriso sghembo in dotazione full optional. Questo sorrisetto sghembo sembra, ormai, parte integrante di ogni personaggio maschile con un minimo di fascino della terra, il che trasforma in un miracolo che ancora non ci siano, in giro, schiere di uomini che se ne vanno in giro con la faccia pietrificata in questa strana quanto soggettiva posa.
Ad ogni modo il rapporto fra Jack e Saba è piuttosto complesso, nonostante sia facile intuire che bene o male fra i due scatterà ben presto qualcosa e che sarà un “qualcosa” di abbastanza romantico. Unico impedimento a questo amore? Saba.
Il ritmo del libro è serrato e non ci permette di annoiarci, se non fosse che si chiude senza impiccare il lettore in un fastidioso e snervante cliffhanger. Il viaggio di Saba, quello fisico e quello spirituale, termina, in un modo o nell’altro, e avremo modo di vedere i nostri protagonisti con l’accenno di un futuro da costruire e pianificare, un futuro finalmente ricco di speranza e soprattutto libero.
Il romanzo, preso in sé per sé è un ottima prova di originalità – benché sia facile scorgere in Saba qualcosa della protagonista di Hunger Games, Katniss – che è in grado di catturare l’attenzione del lettore senza mollarla un attimo. Quello che, però disturba da morire è lo stile della scrittrice e solamente chi riesce ad estraniarsi da questo particolare riuscirà veramente a gustarsi la storia.
Infatti, benché la traduttrice ci abbia avvertiti ad inizio libro della traduzione fatta intenzionalmente con un registro poco alfabetizzato per enfatizzare la situazione di ignoranza dei protagonisti, questo non riesce a sopperire completamente il bisogno di leggere un libro che, almeno nella parte narrativa-descrittiva, sia scritto in italiano corretto. E nel quale vengano segnalati i discorsi diretti! Nessuno contesta l’intenzione dell’autrice di voler trasmettere al lettore l’ambientazione del suo romanzo attraverso un lessico base e analfabeta, ma questo poteva essere trasmesso benissimo sfruttando questo espediente solamente nei discorsi diretti; magari dando una “particolarità” ad ogni personaggi. Così, invece, appaiono tutti piatti e con la stessa “voce”, così come il testo narrativo di contorno sembra semplicemente “scritto male”. È un peccato perché molti pezzi sono difficili da interpretare “chi” abbia detto cosa, o addirittura “cosa” abbia fatto poche pagine prime: pensato o parlato?
In definitiva è un buon libro, infatti sembra che il registra Ridley Scott ne abbia acquistato i diritti per farne un film, ma lo stile dell’autrice rovina l’impatto iniziale e finisce immancabilmente per schierare i lettori in due grossi schieramenti fra chi è riuscito a dimenticarsi di questo lato negativo e quindi ha apprezzato il libro e chi, invece, non è riuscito neppure a finirlo.
( )
  Nasreen44 | Jun 8, 2017 |
Saba has spent her whole life in Silverlake, a dried-up wasteland ravaged by constant sandstorms. The Wrecker civilization has long been destroyed, leaving only landfills for Saba and her family to scavenge from. That's fine by her, as long as her beloved twin brother Lugh is around. But when four cloaked horsemen capture Lugh, Saba's world is shattered, and she embarks on a quest to get him back.

Suddenly thrown into the lawless, ugly reality of the outside world, Saba discovers she is a fierce fighter, an unbeatable survivor, and a cunning opponent. Teamed up with a handsome daredevil named Jack and a gang of girl revolutionaries called the Free Hawks, Saba unrelenting search for Lugh stages a showdown that will change the course of her own civilization.

One of my friends recommended this book to me a few years back I kept telling him that I was going to read it but then I put it off while I read other books that were currently in my tbr list . I'm sorry to say once again I shot myself in the foot by waiting so long to read a really interesting and different book . The cover of the book claims that its like the hunger games but it really is in a league of its own .When I first started to book I was tempting to think that it was going to slow but then it started picking up speed. I am happy with the way this book turned out . I give this book 5 stars ( )
  celestialbelle | Jan 10, 2017 |
A Fabulous Debut...Bravo *clap clap*

Blood Red Road was an amazing book and it's going on my favorites list. The characters, the language & writing style and the world building were just incredible and they all came together perfectly to create this brilliant and very atmospheric story. It was really, very nicely done. Definitely top-tier in the dystopian genre and I think it deserved every reward it received. Can't wait to see how the rest of the series stacks up. ( )
  EmpressReece | Aug 22, 2016 |
My main problem with this book was the language. I get that after some sort of apocalypse (maybe?) we're going to lose language, some words, maybe revert to slang - especially since there don't seem to be any schools - and that's fine. I understand and I accept. But someone please, oh please, explain how they've lost word like "afraid" - which arguably could be used on a daily basis, especially by a family with children who live near scary woods - and "car," yet they've still got words like "hangover" - which they (again, arguably) wouldn't be using very often since they're a bunch of kids living with their father. SERIOUSLY.

I couldn't get past reading "afeared" over and over. Afraid is one word I think we'd all hold onto going into a dystopian future.

You're afeared? Shut up. ( )
  imahorcrux | Jun 22, 2016 |
Showing 1-5 of 145 (next | show all)
no reviews | add a review

» Add other authors

Author nameRoleType of authorWork?Status
Moira Youngprimary authorall editionscalculated
Lind, HeatherRead bysecondary authorsome editionsconfirmed

References to this work on external resources.

Wikipedia in English (1)

Book description
Saba has spent her whole life in Silverlake, a dried-up wasteland ravaged by constant sandstorms. The Wrecker civilization has long been destroyed, leaving only landfills for Saba and her family to scavenge from. That's fine by her, as long as her beloved twin brother Lugh is around. But when a monster sandstorm arrives, along with four cloaked horsemen, Saba's world is shattered. Lugh is captured, and Saba embarks on an epic quest to get him back.
Suddenly thrown into the lawless, ugly reality of the world outside of desolate Silverlake, Saba is lost without Lugh to guide her. So perhaps the most surprising thing of all is what Saba learns about herself: she's a fierce fighter, an unbeatable survivor, and a cunning opponent. And she has the power to take down a corrupt society from the inside. Teamed up with a handsome daredevil named Jack and a gang of girl revolutionaries called the Free Hawks, Saba stages a showdown that will change the course of her own civilization.
Haiku summary

No descriptions found.

In a distant future, eighteen-year-old Lugh is kidnapped, and while his twin sister Saba and nine-year-old Emmi are trailing him across bleak Sandsea they are captured, too, and taken to brutal Hopetown, where Saba is forced to be a cage fighter until new friends help plan an escape.… (more)

(summary from another edition)

» see all 4 descriptions

Quick Links

Swap Ebooks Audio
6 avail.
139 wanted

Popular covers

Rating

Average: (3.97)
0.5
1 6
1.5 1
2 16
2.5 5
3 57
3.5 27
4 184
4.5 28
5 103

Is this you?

Become a LibraryThing Author.

 

You are using the new servers! | About | Privacy/Terms | Help/FAQs | Blog | Store | APIs | TinyCat | Legacy Libraries | Early Reviewers | Common Knowledge | 116,174,369 books! | Top bar: Always visible