HomeGroupsTalkZeitgeist
Hide this

Results from Google Books

Click on a thumbnail to go to Google Books.

When Nietzsche Wept: A Novel of Obsession…
Loading...

When Nietzsche Wept: A Novel of Obsession (P.S.) (original 1992; edition 2011)

by Irvin D. Yalom

MembersReviewsPopularityAverage ratingMentions
1,338None5,764 (3.82)14
Member:Katrijn72
Title:When Nietzsche Wept: A Novel of Obsession (P.S.)
Authors:Irvin D. Yalom
Info:Harper Perennial Modern Classics (2011), Edition: Reprint, Paperback, 352 pages
Collections:Your library
Rating:****
Tags:None

Work details

When Nietzsche Wept by Irvin D. Yalom (1992)

  1. 30
    Holderlin, Kleist, and Nietzsche: The Struggle With the Daemon by Stefan Zweig (Neurasthenio)
    Neurasthenio: Eine andere Form der Darstellung, aber in beiden Fällen ein Versuch, die Elemente der Persönlichkeit eines Denkers einfühlend zu erfassen.
Loading...

Sign up for LibraryThing to find out whether you'll like this book.

No current Talk conversations about this book.

» See also 14 mentions

English (21)  Dutch (3)  German (2)  Portuguese (1)  French (1)  Turkish (1)  Greek (1)  Spanish (1)  All languages (31)
Showing 1-5 of 21 (next | show all)
The greatest novel ever!!!! Too bad the journey had to end somewhere at page 310 :( ( )
  pathogenik | Mar 2, 2014 |
While I loved Yalom's other works, this one could not hold my interest. An interesting beginning, but an long, tedious imaginary conversation between two real human beings is not my cup of tea. ( )
  Eliz12 | Sep 28, 2013 |
Morboso. ( )
  Kazegafukuhi | Aug 10, 2013 |
Watch the damn movie!!!

http://www.youtube.com/watch?v=22L7vhqZalM

As for some erudite kicks, read page- ‘155’onwards to familiarize with the dawn of psychotherapy and the nascent conceiving of Nietzsche’s sagacious Zarathustra.
( )
  Praj05 | Apr 5, 2013 |
How might psychotherapy have started? Certainly protagonist Josef Breuer has been overshadowed by Freud in popular consciousness (excuse the pun). Here, Yalom tries to set the record straight about the birth of the 'talking cure', albeit through an imagined, hypothesized version of history. Which has great resonance in the book because the relationship between Breuer and Nietzsche itself becomes is mutual deception - from which emerges two deep personal truths. The intellectual and emotional chase is thrilling and, at its climax, genuinely moving. An engrossing re-creation of C19th Vienna which frames vivid portraits of two thinkers who did much to shape C20th thought. ( )
  Parthurbook | Aug 7, 2012 |
Showing 1-5 of 21 (next | show all)
no reviews | add a review

» Add other authors (32 possible)

Author nameRoleType of authorWork?Status
Yalom, Irvin D.primary authorall editionsconfirmed
Klimt, GustavCover artistsecondary authorsome editionsconfirmed
Strätling, UdaÜbersetzersecondary authorsome editionsconfirmed
You must log in to edit Common Knowledge data.
For more help see the Common Knowledge help page.
Series (with order)
Canonical title
Original title
Alternative titles
Original publication date
People/Characters
Important places
Important events
Related movies
Awards and honors
Epigraph
A taluni, seppure personalmente inca-
paci di sciogliere le proprie catene, è
nondimeno dato affrancare gli amici.

Si deve essere pronti ad ardere nella
propria fiamma: com'è possibile rin-
novarsi senza prima essere divenuti cenere?
Così parlò Zarathustra
Dedication
Alla cerchia di amici che mi hanno
dato il loro sostegno negli anni:

Mort, Jay, Herb, David, Helen, John,
Mary, Saul, Cathy, Larry, Carol, Rollo,
Harvey, Ruthellen, Stina, Herant, Bea,
Marianne, Bob e Pat.

A mia sorella, Jean,
e alla mia migliore amica, Marilyn
First words
Le campane di San Salvatore irruppero nel sogno a occhi aperti di Josef Breuer, che tolse il pesante orologio d'oro dalla tasca del panciotto. Quindi lesse ancora una volta il cartoncino dai bordi argentati che aveva ricevuto il giorno prima.
Quotations
Breuer traeva motivo di orgoglio da molte delle proprie qualità personali. Era leale e generoso. La sua genialità diagnostica era addirittura leggendaria: a Vienna era il medico personale di grandi scienziati, artisti e filosofi come Brahms, Brücke e Brentano. A quarant’anni era già conosciuto in tutta Europa, distinti cittadini di ogni parte dell’Occidente precorrevano grandi distanze per venire a consulto da lui. Tuttavia, più di ogni altra cosa traeva orgoglio dalla propria integrità: non una sola volta in vita sua aveva commesso un atto disdicevole.
[...] Ciascuno di noi deve andare per la sua strada".
Breuer scosse il capo. "L'idea che ci si debba separare mi angustia profondamente. Non è corretto! Tu hai fatto moltissimo per me, ricevendo in cambio pochissimo. Forse l'immagine di Lou ha perso il suo potere su di te. Forse no. Lo dirà il tempo. Ma mi pare che avremmo molto altro da fare".
"Non sottovalutare ciò che mi hai dato, Josef. Non sottovalutare il valore dell'amicizia, del fatto che io abbia scoperto di non essere uno scherzo di natura, che sono capace di toccare e di lasciarmi toccare. Prima il concetto di amor fati lo avevo fatto mio soltanto a metà: mi ero addestrato - meglio: rassegnato - ad amare il mio fato. Ora invece, grazie a te, grazie al tuo focolare aperto, mi redno conto di avere una possibilità di scelta. Riamarrò sempre solo, ma che differenza, che mirabile differenza, scegliere quello che faccio. amor fati... sceglilo il tuo fato, amalo".

Alzatosi, Breuer gli si mise di front, trovandosi separato da lui dala poltrona. Poi la aggirò. Per un attimo, Nietzsche parve spaventato, messo con le spalle al muro. Ma poi, visto che Breuer gli si avvicinava con le braccia spalancate, spalancò a sua volta le proprie.
Le parole di Nietzsche lo perseguitarono per tutto il viaggio verso l'Italia.
"Eterno ritorno."

"L'eterna clessidra dell'esistenza che si capovolge continuamente."

"Lasciati prendere da questa idea e ti prometto che ti cambierà per sempre."

"È un'idea che ti piace o che ti disturba?"

"Vivi in modo che ti piaccia."

"La scommessa di Nietzsche."

"Esaurisci la tua vita."

"Muori al momento giusto."

"Il coraggio di cambiare le proprie convinzioni."

"La tua vita eterna è questa."
Breuer scelse le parole con cura. "Ecco che cosa posso dirti, Sig. Dipende tutto da quel professor Müller. Mi ha costretto a pensare alla mia vita e io mi sono reso conto di essere ormai arrivato a un punto in cui mi sono lasciato alla spalle la maggior parte delle scelte possibili. Allora mi sono chiesto come sarebbe potuo essere averne fatte di diverse, avere vissuto un'altra vita senza la medicina, una famiglia, la cultura viennese. Così ho provato un esperimento con il pensiero, per provare l'esperienza di liberarmi da tali strutture arbitrarie, di affrontare l'informale, perfino di introdurmi in una vita alternativa."

"E che cosa hai imparato?"

Sono ancora confuso. Avrò bisogno di tempo per riesaminare tutto a fondo. Una cosa su cui ho le idee chiare, però, è che non bisogna consentire che sia la vita a viverci. [...] Inoltre ho anche imparato - o forse è la stessa cosa, non so bene - che dobbiamo vivere come se fossimo liberi. Anche se non possima sfuggire al fato, tutavia dobbiamo prenderlo a testate: dobbiamo volere che il nostro destino si realizzi. Dobbiamo amare il nostro fato."
"Scegli il nemico giusto!"
Last words
(Click to show. Warning: May contain spoilers.)
Disambiguation notice
Publisher's editors
Blurbers
Publisher series

References to this work on external resources.

Wikipedia in English

None

Book description
Haiku summary

Amazon.com Product Description (ISBN 0060748125, Paperback)

In nineteenth-century Vienna, a drama of love, fate, and will is played out amid the intellectual ferment that defined the era. Josef Breuer, one of the founding fathers of psychoanalysis, is at the height of his career. Friedrich Nietzsche, Europe's greatest philosopher, is on the brink of suicidal despair, unable to find a cure for the headaches and other ailments that plague him.

When he agrees to treat Nietzsche with his experimental "talking cure," Breuer never expects that he too will find solace in their sessions. Only through facing his own inner demons can the gifted healer begin to help his patient. In When Nietzsche Wept, Irvin Yalom blends fact and fiction, atmosphere and suspense, to unfold an unforgettable story about the redemptive power of friendship.

(retrieved from Amazon Mon, 30 Sep 2013 13:22:52 -0400)

(see all 4 descriptions)

"In nineteenth-century Vienna, a drama of love, fate, and will is played out amid the intellectual ferment that defined the era. Josef Breuer, one of the founding fathers of psychoanalysis, is at the height of his career. Friedrich Nietzsche, Europe's greatest philosopher, is on the brink of suicidal despair, unable to find a cure for the headache and other ailments that plague him." "When he agrees to treat Nietzsche with his experimental "talking cure," Breuer never expects that he too will find solace in their sessions. Only through facing his own inner demons can the gifted healer begin to help his patient. In When Nietzsche Wept, Irvin Yalom blends fact and fiction, atmosphere and suspense, to unfold a story about the redemptive power of friendship."--BOOK JACKET.… (more)

(summary from another edition)

» see all 2 descriptions

Quick Links

Swap Ebooks Audio
2 avail.
54 wanted
3 pay

Popular covers

Rating

Average: (3.82)
0.5 2
1 9
1.5 1
2 24
2.5 3
3 59
3.5 25
4 111
4.5 23
5 87

Is this you?

Become a LibraryThing Author.

 

Help/FAQs | About | Privacy/Terms | Blog | Contact | LibraryThing.com | APIs | WikiThing | Common Knowledge | Legacy Libraries | Early Reviewers | 89,474,327 books! | Top bar: Always visible