HomeGroupsTalkZeitgeist
This site uses cookies to deliver our services, improve performance, for analytics, and (if not signed in) for advertising. By using LibraryThing you acknowledge that you have read and understand our Terms of Service and Privacy Policy. Your use of the site and services is subject to these policies and terms.
Hide this

Results from Google Books

Click on a thumbnail to go to Google Books.

Chi ha ucciso quei fascisti? : Urgnano, 29…
Loading...

Chi ha ucciso quei fascisti? : Urgnano, 29 aprile 1945

by Raffaello Brunasso

MembersReviewsPopularityAverage ratingConversations
113,689,591 (4)None
Recently added byBiblioLorenzoLodi

None.

None
Loading...

Sign up for LibraryThing to find out whether you'll like this book.

No current Talk conversations about this book.

Il 29 aprile 1945 nove fascisti, o presunti tali, residenti a Urgnano, piccolo paese presso Bergamo, si consegnarono alle autorità provvisorie locali aderendo all'ordine rivolto agli sconfitti della Repubblica Sociale Italiana dal Comitato di Liberazione Nazionale, convinti di non subire rappresaglie. Prelevati da alcuni partigiani e trasferiti alla prefettura di Bergamo, furono caricati su un camion e portati al cimitero monumentale. Qui, ammassati contro un muro, furono uccisi a raffiche di mitra. Questo episodio di storia locale è esemplare di quanto è avvenuto in migliaia di località del Nord Italia alla fine del Secondo conflitto mondiale, al momento della resa dei conti dopo due anni di una feroce guerra civile che non aveva risparmiato la popolazione. L'Autore ricostruisce il clima politico e sociale e gli eventi di quei tragici giorni, attraverso le testimonianze de pochi sopravvissuti, un'attenta rilettura dei giornali dell'epoca e un'analisi approfondita dei documenti del processo contro ignoti aperto su pressanti richieste delle famiglie degli uccisi. La magistratura chiuse le indagini nel 1952, per l'impossibilità di individuare i colpevoli.

INDICE
CAPITOLO PRIMO: Bergamo e dintorni, estate 1943; CAPITOLO SECONDO: I venti mesi della RSI; CAPITOLO TERZO: Partigiani e altri; CAPITOLO QUARTO: Fine di aprile del 1945; CAPITOLO QUINTO: L'ultimo viagglo; CAPITOLO SESTO: Al muro; CAPITOLO SETTIMO: I colpevoli rimangono ignoti ( )
  BiblioLorenzoLodi | Jul 10, 2015 |
no reviews | add a review
You must log in to edit Common Knowledge data.
For more help see the Common Knowledge help page.
Series (with order)
Canonical title
Information from the Italian Common Knowledge. Edit to localize it to your language.
Original title
Alternative titles
Original publication date
People/Characters
Important places
Important events
Related movies
Awards and honors
Epigraph
Dedication
Information from the Italian Common Knowledge. Edit to localize it to your language.
In memoria di mio zio Romeo Petris, sotto capo della X Mas, caduto per l'Italia nel maggio del 1945.
First words
Information from the Italian Common Knowledge. Edit to localize it to your language.
Anche a Bergamo, come nel resto d'Italia, la messa al bando delle istituzioni e organizzazioni del regime fascista avvenne almeno nelle fasi iniziali, per precise disposizioni di Casa Savoia, nel mondo piu' incruento e legalitario possibile.
Quotations
Last words
Information from the Italian Common Knowledge. Edit to localize it to your language.
(Click to show. Warning: May contain spoilers.)
Disambiguation notice
Publisher's editors
Blurbers
Publisher series
Information from the Italian Common Knowledge. Edit to localize it to your language.
Original language
Information from the Italian Common Knowledge. Edit to localize it to your language.

References to this work on external resources.

Wikipedia in English

None

Book description
Haiku summary

No descriptions found.

No library descriptions found.

Quick Links

Popular covers

Rating

Average: (4)
0.5
1
1.5
2
2.5
3
3.5
4 1
4.5
5

Is this you?

Become a LibraryThing Author.

 

About | Contact | Privacy/Terms | Help/FAQs | Blog | Store | APIs | TinyCat | Legacy Libraries | Early Reviewers | Common Knowledge | 127,158,399 books! | Top bar: Always visible