HomeGroupsTalkZeitgeist
Hide this

Results from Google Books

Click on a thumbnail to go to Google Books.

La linea generale ( Il vecchio e il nuovo)…
Loading...

La linea generale ( Il vecchio e il nuovo)

by Sergej M. Ejzenstejn

MembersReviewsPopularityAverage ratingConversations
113,689,591 (3)None
Recently added byvideotecadsu

None.

None
Loading...

Sign up for LibraryThing to find out whether you'll like this book.

No current Talk conversations about this book.

(Staroe i novoe, Urss 1929, b/n, 89') Sergej Ejzenstejn (e Grigorij Aleksandrov). Con Marfa Lapkina, Vas'ja Buzenkov, Efimkin Hurtin, Kostja Vasil'ev, Michail Ivanin, Ivan J udin, Matvej, Neznikov, Suchareva.
Sul finire degli anni Venti, nelle campagne russe la povertà fa litigare i fratelli e morire di fame le persone: in un villaggio, la contadina Marfa (Lapkina) accoglie con entusiasmo l'idea di creare una cooperativa, ma la maggior parte dei compaesani preferisce seguire "come pecoroni" il pope che fa processioni per invocare l'acqua. L'acquisto di una scrematrice e poi di un toro convince molti altri contadini a unirsi alla cooperativa e anche se i kulachi uccidono l'animale, il tempo del raccolto si annuncia abbondante: l'ultimo ostacolo è il guasto a un trattore, ma Marfa e il conducente (Vasil'ev) sapranno aggiustarlo, permettendo così l'inizio del raccolto. Storia di un destino individuale che sceglie «per istinto» di schierarsi con le forze della rivoluzione, il film prende forza e vita per prima cosa dalla fisicità dei protagonisti, che Ejzenstejn volle scegliere direttamente tra i contadini, a cominciare dalla illetterata Marfa Lapkina, che sullo schermo praticamente interpreta la propria vita. Considerata a torto un'opera didattico-politica (perché era stata commissionata al regista e a Grigorij Aleksandrov nel 1926 per propagandare l'adozione di nuove tecniche in agricoltura), Il vecchio e il nuovo è invece un ulteriore passo avanti nella ricerca cinematografica, che qui si concretizza nell'uso dei movimenti di macchina e nell'adozione di una profondità di campo capace di "favorire una scrittura più armonica e cattivante di quella disarticolata e discontinua dei primi film" (A. Grasso). Ma soprattutto il film sa instaurare tra spettatore e schermo un esplicito rapporto di tensione erotica, come appare evidente nella sequenza della monta del toro, ma anche nel possesso gioioso degli strumenti meccanici di lavoro o nella celebre sequenza della scrematrice (in fondo per il regista la metafora più corretta della rivoluzione era un gigantesco orgasmo). Proprio questo lato scatenò le ire dei censori sovietici, guidati da Stalin in persona, che rimontarono il finale e cambiarono il titolo originale, La linea generale (cioè la linea politica del partito), in quello attuale. ( )
  videotecadsu | Jun 15, 2016 |
no reviews | add a review
You must log in to edit Common Knowledge data.
For more help see the Common Knowledge help page.
Series (with order)
Canonical title
Original title
Alternative titles
Original publication date
People/Characters
Important places
Important events
Related movies
Awards and honors
Epigraph
Dedication
First words
Quotations
Last words
Disambiguation notice
Publisher's editors
Blurbers
Publisher series
Original language

References to this work on external resources.

Wikipedia in English

None

Book description
Haiku summary

No descriptions found.

No library descriptions found.

Quick Links

Swap Ebooks Audio

Popular covers

Rating

Average: (3)
0.5
1
1.5
2
2.5
3 1
3.5
4
4.5
5

Is this you?

Become a LibraryThing Author.

 

You are using the new servers! | About | Privacy/Terms | Help/FAQs | Blog | Store | APIs | TinyCat | Legacy Libraries | Early Reviewers | Common Knowledge | 118,505,738 books! | Top bar: Always visible