HomeGroupsTalkZeitgeist
Hide this

Results from Google Books

Click on a thumbnail to go to Google Books.

Il piacere del latino: per ricordarlo,…
Loading...

Il piacere del latino: per ricordarlo, impararlo, insegnarlo

by Enzo Mandruzzato

MembersReviewsPopularityAverage ratingConversations
19None537,190 (4)None

None.

None
Loading...

Sign up for LibraryThing to find out whether you'll like this book.

No current Talk conversations about this book.

No reviews
no reviews | add a review
You must log in to edit Common Knowledge data.
For more help see the Common Knowledge help page.
Series (with order)
Canonical title
Original title
Alternative titles
Original publication date
People/Characters
Important places
Important events
Related movies
Awards and honors
Epigraph
Dedication
First words
Quotations
Last words
Disambiguation notice
Publisher's editors
Blurbers
Publisher series
Original language

References to this work on external resources.

Wikipedia in English

None

Book description
In 364 pagine di un libro dedicato al piacere e alla passione sul latino è chiaro l'amore e l'esaltazione di un insegnante che se ne evince per una lingua che ci appartiene.
Ma non sono lezioni accademiche, agghiacciate ed impersonali, come qualcuno potrebbe supporre. Si trovano dei discorsi molto piacevoli, svolti con astuzia e brio, senza quelle convenzionalità che svalutano, alcune volte, le opere accessibili agli studenti e agli appassionati del mondo classico. 
Qui c'è la moralità dello studioso basata su un'ampia cognizione della materia che espone senza rigore e arroganza.

Per avere un’idea precisa sulla struttura del libro è così suddiviso:

Parte prima: CONVERSAZIONI SUL LATINO E LA ROMANITA'
Parte seconda: LA STRUTTURA
Parte terza: I TESTI
Parte quarta: TRADURRE LA POESIA
Parte quinta: L'ITALO-LATINO

La parte più laboriosa è di sicuro la terza, dedicata all'analisi della struttura della lingua. Vengono esaminati gli argomenti che costituiscono la base della lingua, la struttura grammaticale: la parola, il pronome, la declinazione, il verbo, la costruzione, il periodo ecc. ecc.

Molto viva e articolata la storia del calendario romano, spesso scritta fra le pagine d'appendice, che qui è inserita nel capitolo XIV intitolato "Il computo del tempo".

Non mancano le analisi di testi latini, che mostrano usi linguistici particolari, forme lessicali, costrutti ambigui e tante altre sfumature non approfondite a scuola.
Ritroviamo in chiusura dell'opera, una fitta appendice dedicata ai "Segni", schede riassuntive di morfologia, molto particolareggiate (ci sono persino i segni diacritici latini, relativi alla quantità delle sillabe). 

La tavola XXIII è molto importante in quanto riporta gli schemi metrici della poesia latina, accompagnati da esempi.

In definitiva, quindi, non è inteso solo come un manuale per gli addetti ai lavori, studente o appassionato di latino, ma è un libro fondamentale anche per chi inizia a scoprire una lingua nostra, che appartiene e noi stessi.
(piopas)
Haiku summary

No descriptions found.

No library descriptions found.

Quick Links

Swap Ebooks Audio
1 avail.

Popular covers

Rating

Average: (4)
0.5
1
1.5
2
2.5
3
3.5
4 1
4.5
5

Is this you?

Become a LibraryThing Author.

 

About | Contact | Privacy/Terms | Help/FAQs | Blog | Store | APIs | TinyCat | Legacy Libraries | Early Reviewers | Common Knowledge | 119,436,637 books! | Top bar: Always visible