HomeGroupsTalkZeitgeist
Hide this

Results from Google Books

Click on a thumbnail to go to Google Books.

Poesie Mistiche by Rumi
Loading...

Poesie Mistiche

by Rumi

MembersReviewsPopularityAverage ratingConversations
261415,071 (3.83)None

None.

None
Loading...

Sign up for LibraryThing to find out whether you'll like this book.

No current Talk conversations about this book.

Quando San Francesco d’Assisi morì questo suo fratello orientale aveva diciannove anni. San Francesco aveva predicato agli uccelli; lui avrebbe predicato ai cani e alle rane di uno stagno. San Francesco aveva fondato il Terzo Ordine Francescano; lui avrebbe fondato la "Confraternita dei Dervisci ruotanti" che ancora oggi ha la sede presso la sua tomba, nella città turca di Konya.

Ebbe una vocazione tardiva. Aveva 37 anni quando la sua quieta vita di teologo fu sconvolta dall’incontro con Shams di Tabriz, un rozzo e vernacolare invasato di Dio, a cui si legò d’amore e che scelse per guida spirituale. Shams, l’invasato, entrò un giorno nel luogo dove insegnava e, indicando una pila di libri, gli chiese: “Che roba è?”. L’altro, l’intellettuale, rispose: ”A te che importa?”. Smams fece un cenno e i libri furono consumati dal fuoco. L’intellettuale chiese: “Che roba è?” E Shams: “A te che importa?”.

Da poco era morto Averroè e stanchi di razionalismo e di libri, gli uomini dell’Islam cercavano una “filosofia del cuore”. Su questa strada si incamminò anche l’amico di Shams, l’immenso poeta che visse e danzò nelle strade di Konya. Così parlava a Dio: “Tu hai montato questa faccenda dell’Io e del Tu per giocare con te stesso il bel gioco della Seduzione”. E così descrisse il destino degli uomini: “Noi siamo come leoni, ma leoni dipinti su una bandiera; spinti dal vento si lanciano a ogni istante: visibili i loro slanci, invisibile il vento”. Questo è Rumi.

Ho bisogno d'un amante che,
ogni qual volta si levi,
produca finimondi di fuoco
da ogni parte del mondo!
Voglio un cuore come inferno
che soffochi il fuoco dell'inferno
sconvolga duecento mari
e non rifugga dall'onde!
Un Amante che avvolga i cieli
come lini attorno alla mano
e appenda,come lampadario,
il Cero dell'Eternità,entri in
lotta come un leone,
valente come Leviathan,
non lasci nulla che se stesso,
e con se stesso anche combatta,
e, strappati con la sua luce i
settecento veli del cuore,
dal suo trono eccelso scenda
il grido di richiamo sul mondo;
e,quando,dal settimo mare si volgerà
ai monti Qàf misteriosi da
quell'oceano lontano spanda
perle in seno alla polvere!

---

Se qualcuno vi domandasse come sono le huri,
mostrate il vostro volto e dite: così!

Se qualcuno vi chiede della luna,
arrampicatevi sul tetto e dite: così!

Se qualcuno cerca una fata,
lasciatelo che vedano la vostra espressione,

Se qualcuno vi chiede l'odore del muschio,
sciogliete i vostri capelli e dite: è così!

Se qualcuno vi chiede: "Come fanno le nuvole a coprire la luna?"
slegate i lacci del vostro abito, nodo per nodo e dite: così!

Se qualcuno vi chiede: "Come Gesù resuscitò il morto?"
baciatemi sulle labbra e dite: così!

Se qualcuno vi chiede: "Come sono coloro uccisi per amore?"
mandateli a me e dite: così!

Se qualcuno vi chiede quanto sono alto,
mostrategli le vostre sopracciglia e dite: così!

---

L'amante perfetto

Sai tu che cosa dice il rabab,
parlando di lacrime
e di dolore bruciante?
Dice: "sono scorza rimasta
lontana dal midollo: perché
non dovrei piangere
nel tormento della separazione?"

Morite, morite

Morite, morite, di questo amore morite,
se d'amore morirete, tutti Spirito sarete!
Morite, morite, di questa morte non paventate,
da questa terra su volate e i cieli in pugno afferrate!
Morite, morite, da questa carne morite,
non è che laccio la carne, e voi ne siete legati!
Prendete, prendete la zappa per scavar la prigione!
Spezzato che avrete il muro, sarete principi, emiri!
Morite, morite davanti al sovrano bellissimo:
morti che avanti a lui sarete, sarete sultani e ministri!
Morite, morite, uscite da questa nube
usciti che ne sarete, Luna lucente sarete!
Tacete, tacete, il silenzio è sussurro di morte;
tutta la vita è in questo: siate un flauto silente. ( )
  AntonioGallo | Nov 2, 2017 |
no reviews | add a review
You must log in to edit Common Knowledge data.
For more help see the Common Knowledge help page.
Series (with order)
Canonical title
Original title
Alternative titles
Original publication date
People/Characters
Important places
Important events
Related movies
Awards and honors
Epigraph
Dedication
First words
Quotations
Last words
Disambiguation notice
Publisher's editors
Blurbers
Publisher series
Original language

References to this work on external resources.

Wikipedia in English

None

Book description
Haiku summary

No descriptions found.

No library descriptions found.

Quick Links

Swap Ebooks Audio
1 wanted

Popular covers

Rating

Average: (3.83)
0.5
1
1.5
2
2.5 1
3
3.5
4 1
4.5
5 1

Is this you?

Become a LibraryThing Author.

 

About | Contact | Privacy/Terms | Help/FAQs | Blog | Store | APIs | TinyCat | Legacy Libraries | Early Reviewers | Common Knowledge | 119,416,410 books! | Top bar: Always visible