HomeGroupsTalkZeitgeist
This site uses cookies to deliver our services, improve performance, for analytics, and (if not signed in) for advertising. By using LibraryThing you acknowledge that you have read and understand our Terms of Service and Privacy Policy. Your use of the site and services is subject to these policies and terms.
Hide this

Results from Google Books

Click on a thumbnail to go to Google Books.

Trilógia : [regények] by Agota Kristof
Loading...

Trilógia : [regények] (original 1986; edition 2006)

by Agota Kristof

MembersReviewsPopularityAverage ratingMentions
6974521,507 (4.26)15
These three internationally acclaimed novels have confirmed Agota Kristof's reputation as one of the most provocative exponents of new-wave European fiction. With all the stark simplicity of a fractured fairy tale, the trilogy tells the story of twin brothers, Claus and Lucas, locked in an agonizing bond that becomes a gripping allegory of the forces that have divided "brothers" in much of Europe since World War II. Kristof's postmodern saga begins with The Notebook, in which the brothers are children, lost in a country torn apart by conflict, who must learn every trick of evil and cruelty merely to survive. In The Proof, Lucas is challenging to prove his own identity and the existence of his missing brother, a defector to the "other side." The Third Lie, which closes the trilogy, is a biting parable of Eastern and Western Europe today and a deep exploration into the nature of identity, storytelling, and the truths and untruths that lie at the heart of them all. "Stark and haunting." - The San Francisco Chronicle; "A vision of considerable depth and complexity, a powerful portrait of the nobility and perversity of the human heart." - The Christian Science Monitor.… (more)
Member:bozsikb
Title:Trilógia : [regények]
Authors:Agota Kristof
Info:[Bp.] : Palatinus, 2006
Collections:Your library
Rating:
Tags:None

Work details

The Notebook / The Proof / The Third Lie by Ágota Kristóf (1986)

Loading...

Sign up for LibraryThing to find out whether you'll like this book.

No current Talk conversations about this book.

» See also 15 mentions

English (23)  Italian (10)  Spanish (8)  Dutch (2)  Catalan (2)  All languages (45)
Showing 1-5 of 23 (next | show all)
Impossibile descrivere le sensazioni che questo libro emana. Leggendolo ho provato orrore, nausaea, voltastomaco. Sensazioni strane perchè il libro è bellissimo, ti tiene incollata alle pagine, ma allo stesso tempo angoscia. Il libro leggendolo è privo di emozioni sia nei personaggi che negli eventi. Come può un libro tanto freddo e impersonale angosciare, nauseare, e dilaniare il lettore? Difficile da spiegare. Questo libro impersona la tristezza e il dolore. Due gemelli allontanati da piccoli che si sono creati la propria vita attraverso le bugie i sogni. Uniti, ma divisi ad affrontare una vita. Il primo quaderno è senza dubbio il migliore, nel secondo attraversa la tristezza. Nel terzo, forse, la pace. Un ottimo libro per comprendere cosa possa essere davvero la tristezza ( )
  TheGirin | Sep 19, 2018 |
Letto in una sola sera, perché impossibile liberarsene una volta iniziato. Una scrittura lancinante, asciutta e fertile, per una storia che non è una storia ma sono tante storie insieme: una parabola, forse, sulla tragedia della guerra e sulla quasi inevitabilità del male. Lascia senza fiato e senza parole. ( )
  Eva_Filoramo | May 3, 2018 |
Where to begin. A kafkaesque cycle of novels that starts with a disturbingly violent, gross one; moves on to a psychologically damaged confession; and ends with a sad rumination on broken lives. I've never seen a book "series" cannibalize its own story and characters in quite this way. I can't say more without spoiling the story, unfortunately. ( )
  mrgan | Oct 30, 2017 |
soda caustica su cuore, anima e cervello.

n.b. gli "esercizi" dei gemelli... geniali!
bella, in generale, 'sta cosa che hanno i bambini.. di immedesimarsi per gioco nelle situazioni.
peccato che crescendo si perda un po' sta cosa..
sarà per quello che invecchiando ci si instronzisce?! ( )
  cry6379 | Sep 17, 2017 |
Mi era stato consigliato questo libro, dicendomi che sicuramente mi sarebbe piaciuto.
Mi ha conquistato!
Una scrittura strana, asciutta, senza fronzoli; ma densa, estremamente densa.
Soggetto-verbo-predicato. A capo.
Ma che storia!
Verosimilmente si svolge in Ungheria e copre il periodo dalla seconda guerra alla caduta del regime. Parte descrivendo la storia di due gemelli che crescono con una nonna carogna, si arrangiano da soli e vivono come selvaggi, allo stato brado. Ma poi si evolve e non si capisce più quale è la storia vera dei gemelli e quale la finzione che si sono costruita. Alla fine si capisce come si sono svolti i fatti.
E capisci che la fantasia può farti superare la più bieca e brutta banalità. Una fantasia fatta di violenza, sesso, famiglie disfatte, amori impossibili, alcool e fumo, che vogliono dare un senso ad una vita piatta e banale. Dove le avversità non le scegli ma ti piombano addosso per un destino a cui tu non hai diritto di partecipare, ma solo di accettare e ingoiare.
"Ognuno di noi nella vita commette un errore mortale, e quando ce ne rendiamo conto, è già successo l’irreparabile".
Storia desolante, criptica, uno scorrere del tempo che rovina sogni e speranze, ma che ti tiene desta la domanda di significato.
"Non mi ringrazi. In me non c’è nessun amore e nessuna bontà.
Questo è quello che credi tu, Lucas. Sono convinto del contrario. Hai ricevuto una ferita da cui non sei ancora guarito.
Lucas tace, il curato continua:
Ho l’impressione di abbandonarti in un periodo particolarmente difficile della tua vita, ma ti starò vicino con il pensiero e pregherò sempre per la salvezza della tua anima. Ti sei messo su una brutta strada, alle volte mi chiedo fin dove arriverai. La tua natura passionale e tormentata può trascinarti molto lontano, ai peggiori estremi. Ma conservo la speranza. La misericordia di Dio è infinita."
Si, la natura passionale tormentata ci può trascinare ai peggiori estremi, ma è in questi momenti che ci deve venire in aiuto la ragione, altrimenti saremmo banali e disperati!
E chi vuole essere banale e disperato nella propria vita? ( )
  SirJo | Sep 4, 2017 |
Showing 1-5 of 23 (next | show all)
no reviews | add a review

» Add other authors (11 possible)

Author nameRoleType of authorWork?Status
Ágota Kristófprimary authorall editionscalculated
Bogliolo, GiovanniTranslatorsecondary authorsome editionsconfirmed
Marchi, ArmandoTranslatorsecondary authorsome editionsconfirmed
Ripa di Meana, VirginiaTranslatorsecondary authorsome editionsconfirmed
Romano, MarcoTranslatorsecondary authorsome editionsconfirmed
Sheridan, AlanTranslatorsecondary authorsome editionsconfirmed
Watson, DavidTranslatorsecondary authorsome editionsconfirmed
You must log in to edit Common Knowledge data.
For more help see the Common Knowledge help page.
Series (with order)
Canonical title
Original title
Alternative titles
Original publication date
People/Characters
Important places
Important events
Information from the Italian Common Knowledge. Edit to localize it to your language.
Related movies
Awards and honors
Epigraph
Dedication
First words
Arriviamo nella Grande Città. Abbiamo viaggiato tutta la notte. Nostra Madre ha gli occhi arrossati. Porta una grossa scatola di cartone, e noi due una piccola valigia a testa con i nostri vestiti, più il grosso dizionario di nostro Padre, che ci passiamo quando abbiamo le braccia stanche.
Quotations
Last words
(Click to show. Warning: May contain spoilers.)
Disambiguation notice
Publisher's editors
Blurbers
Publisher series
Information from the Italian Common Knowledge. Edit to localize it to your language.
Original language
Canonical DDC/MDS

References to this work on external resources.

Wikipedia in English (1)

No library descriptions found.

Book description
Haiku summary

Quick Links

Popular covers

Rating

Average: (4.26)
0.5
1 2
1.5 1
2 6
2.5
3 20
3.5 5
4 64
4.5 10
5 88

Is this you?

Become a LibraryThing Author.

 

About | Contact | Privacy/Terms | Help/FAQs | Blog | Store | APIs | TinyCat | Legacy Libraries | Early Reviewers | Common Knowledge | 141,491,802 books! | Top bar: Always visible