HomeGroupsTalkZeitgeist
Hide this

Results from Google Books

Click on a thumbnail to go to Google Books.

A Philosophy of Fear by Lars Svendsen
Loading...

A Philosophy of Fear

by Lars Svendsen

MembersReviewsPopularityAverage ratingConversations
221476,730 (3)None

None.

None
Loading...

Sign up for LibraryThing to find out whether you'll like this book.

No current Talk conversations about this book.

“L’unica passione della mia vita è stata la paura”, diceva Thomas Hobbes. Che poi uno lo ammetta è poco importante, il dato rimane: la paura è riuscita a colonizzare le nostre vite. L’11 settembre 2001 s’inserisce come evento terribile di un quadro già complesso, l’uomo sociale - oggi inserito nella categoria “sistema politico” - ha bisogno di protezione. Per ottenere questa protezione abbiamo accettato tacitamente di essere rinchiusi nel Panopticon, il carcere ideale progettato nel 1791 dal filosofo e giurista Jeremy Bentham, che grazie alla forma radiocentrica dell’edificio e ad opportuni accorgimenti architettonici e tecnologici rendeva in grado un unico guardiano d’osservare (optikon) tutti (pan) i prigionieri in ogni momento, i quali non devono essere in grado di stabilire se sono osservati o meno, portando alla percezione di un'invisibile onniscienza, che li avrebbe condotti ad osservare sempre e comunque la disciplina. Il problema in una situazione del genere non è tanto come viviamo ma perché abbiamo scelto di vivere così, da cosa dobbiamo essere protetti? Riformulando il pensiero di Wittgenstein, possiamo scrivere: il mondo di chi si sente al sicuro è un altro rispetto a quello di chi ha paura...
La sicurezza di cui godiamo oggi è sicuramente meglio di uno stato di paura; ma se l’ossessione del rischio e la troppa protezione fossero un pericolo maggiore di tutti i rischi messi insieme? Questa domanda - e la riflessione dalla quale scaturisce - guidano il filosofo norvegese Lars Svendsen in un saggio che indaga come la società della paura abbia contribuito alla perdita delle condizioni di possibilità dell’uomo, anzi per dirla con Heidegger “Nella paura si perdono dunque, di vista, le proprie possibilità”. Percorrendo alcuni esempi noti come l’isteria che si scatena intorno ai vaccini per i neonati, il filosofo, getta le basi per una riflessione più profonda, che nel caso appena citato potrebbe essere sintetizzata come segue: la stessa tecnologia medica che ci guarisce ci rende più ansiosi. Il tema discusso nel testo (riassunto dal titolo, appunto Filosofia della paura) è sicuramente di grande importanza ma si ha l’impressione che Svendsen esageri un po’ pur partendo da premesse estremamente condivisibili da una qualsiasi prospettiva filosofico-politica. In queste pagine si ritrova di striscio lo stile di Noam Chomsky e dei suoi scritti politici ma quest’ultimo riesce sicuramente meglio del filosofo norvegese nella critica ai poteri forti e a quelli invisibili. A Svendsen, lo si deve dire, manca spesso la chiarezza espositiva, sostituita da un’infinità di citazioni che non sempre riescono a far cogliere al lettore la reale profondità della questione toccata ma lo accompagnano invece verso la più grande distrazione possibile per un filosofo che non sia un profeta: la poesia. In soldoni, Svedsen analizza una questione di rara importanza filosofica, ma lo fa attraverso un metodo poco chiaro e non analitico come quello che contraddistingue invece gli scritti di altri (come il già citato Chomsky) che risultano sicuramente di più facile e pertinente comprensione. ( )
  Leonardo_Caffo | Jul 15, 2010 |
no reviews | add a review
You must log in to edit Common Knowledge data.
For more help see the Common Knowledge help page.
Series (with order)
Canonical title
Original title
Alternative titles
Original publication date
People/Characters
Important places
Important events
Related movies
Awards and honors
Epigraph
Dedication
First words
Quotations
Last words
Disambiguation notice
Publisher's editors
Blurbers
Publisher series
Original language

References to this work on external resources.

Wikipedia in English

None

Book description
Haiku summary

Amazon.com Product Description (ISBN 186189404X, Paperback)

Surveillance cameras. Airport security lines. Barred store windows. We see manifestations of societal fears everyday, and daily news reports on the latest household danger or raised terror threat level continually stoke our sense of impending doom. In A Philosophy of Fear, Lars Svendsen now explores the underlying ideas and issues behind this powerful emotion, as he investigates how and why fear has insinuated itself into every aspect of modern life.

Svendsen delves into science, politics, sociology, and literature to explore the nature of fear. He examines the biology behind the emotion, from the neuroscience underlying our “fight or flight” instinct to how fear induces us to take irrational actions in our attempts to minimize risk. The book then turns to the political and social realms, investigating the role of fear in the philosophies of Machiavelli and Hobbes, the rise of the modern “risk society,” and how fear has eroded social trust. Entertainment such as the television show “Fear Factor,” competition in extreme sports, and the political use of fear in the ongoing “War on Terror” all come under Svendsen’s probing gaze, as he investigates whether we can ever disentangle ourselves from the continual state of alarm that defines our age. 

Svendsen ultimately argues for the possibility of a brighter, less fearful future that is marked by a triumph of humanist optimism. An incisive and thought-provoking meditation, A Philosophy of Fear pulls back the curtain that shrouds dangers imagined and real, forcing us to confront our fears and why we hold to them.
 

(retrieved from Amazon Thu, 12 Mar 2015 18:12:31 -0400)

Surveillance cameras; security checks at airports; barred store windows: we see manifestations of societal fears all around us, and daily news reports of the latest household danger or raised level of terrorism threat continually stoke our sense of impending doom. In "A Philosophy of Fear", Lars Svendsen explores the underlying ideas and issues behind this powerful emotion, as he investigates how and why fear has insinuated itself into every aspect of modern life. Svendsen delves into science, politics, sociology and literature to explore the nature of fear.He examines the biology behind the emotion, from the neuroscience underlying our 'fight or flight' instinct, to how fear induces irrational actions in our attempts to minimize risk. The book then turns to the realms of the political and social, investigating the role of fear in the philosophies of Machiavelli and Hobbes, the rise of the modern 'risk society', and how fear has eroded social trust. Philosophy.… (more)

Quick Links

Swap Ebooks Audio
9 wanted1 pay

Popular covers

Rating

Average: (3)
0.5
1
1.5
2
2.5
3 1
3.5
4
4.5
5

Is this you?

Become a LibraryThing Author.

 

About | Contact | Privacy/Terms | Help/FAQs | Blog | Store | APIs | TinyCat | Legacy Libraries | Early Reviewers | Common Knowledge | 119,427,718 books! | Top bar: Always visible