HomeGroupsTalkExploreZeitgeist
Search Site
This site uses cookies to deliver our services, improve performance, for analytics, and (if not signed in) for advertising. By using LibraryThing you acknowledge that you have read and understand our Terms of Service and Privacy Policy. Your use of the site and services is subject to these policies and terms.
Hide this

Results from Google Books

Click on a thumbnail to go to Google Books.

Loading...
MembersReviewsPopularityAverage ratingMentions
3,150513,402 (3.92)65
Drizzt Do'Urden, the honorable prince of a royal house in Menzoberranzan, must choose whether or not he can continue to live in his immoral homeland.
Loading...

Sign up for LibraryThing to find out whether you'll like this book.

No current Talk conversations about this book.

» See also 65 mentions

English (47)  Finnish (3)  Spanish (1)  All languages (51)
Showing 1-5 of 47 (next | show all)
4 fat stars

Premetto che di D&D non so nulla, ma non serve sapere il background di questo gioco per comprendere il libro.
Ciò che serve sapere è che Homeland è il primo libro di una trilogia (the dark elf trilogy) scritta dopo la Icewind Dale trilogy con la funzione di essere un prequel che spiegasse brevemente la vita di Drizzt e la sua fuga da Menzoberranzan (città degli elfi scuri). Non so cosa accada dopo, ma suppongo che chi abbia letto la trilogia seguente conoscesse Drizzt già da D&D, quindi consiglio di partire da questo libro per cominciare a conoscere il protagonista e tutto ciò che lo circonda.

Detto questo ho adorato questo libro per due aspetti: il worldbuilding e Drizzt. I love Drizzt

http://cdn2.designbyhumans.com/product/design/u277949/pr70216-2-1192566-600x600-...

sì, Drizzt ha una pantera e se sei una persona per bene non puoi non amare Drizzt
Ok, cerco di contenere il mio fangirling e di descrivere il tutto il più oggettivamente possibile.

Drizzt è un drow. I drow sono dei dark elves con la pelle scura e i capelli bianchi, di corporatura esile e "costretti" (quando leggerete il libro, arriverete a pensare che è meglio cosi) a vivere nel sottosuolo. I loro occhi si sono adattati all'oscurità e non riescono a sopportare la vista della luce. Scandiscono il tempo tramite un orologio marcatempo.
Mi ha fatto sorridere la loro descrizione del sole e della luna. considerano il sole una palla di fuoco, giusto per dare un'idea :D
Sono corrotti e avidi di potere e come dice il prologo tutto ciò che conta per loro è il rango. Sì, più sei in una posizione sociale elevate più hai privilegi e poteri conferiti dalla dea ragno Lolth. E ogni mezzo è giustificato per effettuare la scalata sociale. Capite bene come sia impossibile fidarsi del prossimo in questa società, nemmeno della tua famiglia.
Sono anche convinti che ogni razza al di fuori di loro stessi sia il loro peggior nemico e che gli elfi della superficie li abbiano obbligati a vivere nel sottosuolo. Inoltre, godono nell'uccidere le altre razze (quando le incontrano) perché convinti di venerare Lolth e perchè, cosi facendo, le altre razze si ricorderanno sempre della supremazia dei drow.
Interessante anche la società matriarcale di questo popolo, dove le femmine frustano gli uomini per "farli stare al loro posto".

E in tutto questo bel pupù di roba, nasce Drizzt che culo! che si distingue subito per gli occhi viola, per la bravura con le armi e l'onore. Caratteristica, quest'ultima, che non farebbe "campare" a lungo nessuno all'interno della società drow.

sostanzialmente Questo libro ripercorre i punti salienti della vita di Drizzt, soffermandosi su quegli episodi più caratteristici e riassumendone altri (come gli anni passati all'Accademia). Il worldbuilding, con elementi semplici, riesce ad essere ben strutturato e i personaggi principali sono ben caratterizzati.
Se devo trovare un difetto a questo libro sta nella trama: semplice, lineare (e va bene) ma senza grossi colpi di scena. Ho notato che spesso invece di usare la tecnica del "show, don't tell" venisse usata quella del "tell earlier" quindi sappiamo già prima dell'azione le motivazioni dei personaggi e il risultato.
Provo a giustificare questo col fatto che è un romanzo introduttivo e molto probabilmente l'autore si aspetta che la maggior parte dei lettori che leggano questa serie conosca già Drizzt e sappia già come va a finire l'intera vicenda. Quindi forse qui si vuole soffermare sulla caratterizzazione dei personaggi e dell'ambientazione più che sulla trama, sulla sorpresa eccetera...
Spero comunque che i libri seguenti migliorino da questo punto di vista.

Concludendo, lo consiglio a tutti, soprattutto se si è in vena di fantasy ma per una volta non si ha voglia di un tomo da 800 pagine :D
( )
  Sara_Lucario | Oct 19, 2021 |
I read books 4 - 6 in this series before this one (I don't recall how/why I managed this), and I'm glad I did, as I really liked seeing Drizzt and his compatriots in those books. I'm glad to know a bit more of his back story now, but if I had opened this book before the others, I doubt I would have continued reading the series. It's simply not as rich or inviting as the others, and the culture Salvatore exposes us to here isn't all that interesting and is (even acknowledging that this is fantasy) sort of hard to buy. The book warmed up a lot for me as I got farther into it, presumably because I was getting closer to the Drizzt I had read about in the other novels. ( )
  dllh | Jan 6, 2021 |
Serinin ilk kitabı çok güzeldi. Umarım serinin diğer kitapları da ilk kitap kadar iyidir. ( )
  Tobizume | Jun 9, 2020 |
Really enjoyed this book but looking more forward to the ones that come after. Ready to be away from the evil drow society. ( )
  USFJoyGirl | May 17, 2020 |
The writing gets out of the way. While I was reading it I was caught up in the fun story. But when I reflect on it, it does kind of read like 'gater porn, even though this was reading more than a decade before all that.

Still, it's straightforward narrative in Forgotten Realms. ( )
  jtth | May 4, 2020 |
Showing 1-5 of 47 (next | show all)
no reviews | add a review

» Add other authors (18 possible)

Author nameRoleType of authorWork?Status
R. A. Salvatoreprimary authorall editionscalculated
Lockwood, ToddCover artistsecondary authorsome editionsconfirmed
You must log in to edit Common Knowledge data.
For more help see the Common Knowledge help page.
Canonical title
Original title
Alternative titles
Original publication date
People/Characters
Important places
Important events
Related movies
Awards and honors
Epigraph
Dedication
To my best friend, my brother, Gary.
First words
Never does a star grace this land with a poet's light of twinkling mysteries, nor does the sun send to here its rays of warmth and life.
Quotations
Last words
(Click to show. Warning: May contain spoilers.)
Disambiguation notice
Publisher's editors
Blurbers
Original language
Canonical DDC/MDS
Canonical LCC

References to this work on external resources.

Wikipedia in English (3)

Drizzt Do'Urden, the honorable prince of a royal house in Menzoberranzan, must choose whether or not he can continue to live in his immoral homeland.

No library descriptions found.

Book description
Drizzt is a dark elf whose life is always in danger. Especially in a matriarchal society where males have very little value. He is abused and mistreated by his mother and sisters are out to get him. At long last he escapes.
Haiku summary

Popular covers

Quick Links

Rating

Average: (3.92)
0.5 1
1 14
1.5 1
2 37
2.5 15
3 168
3.5 30
4 271
4.5 30
5 245

Is this you?

Become a LibraryThing Author.

 

About | Contact | Privacy/Terms | Help/FAQs | Blog | Store | APIs | TinyCat | Legacy Libraries | Early Reviewers | Common Knowledge | 170,097,483 books! | Top bar: Always visible